Counseling dell'anima - Adele Venneri - Channeler per Myriam

Vai ai contenuti

Menu principale:

Psicologia evolutiva
Counseling dell'anima
 
 
Opera artistica di Manuela Marussi
Il primo grande esperto ad aver parlato di Psicologia dell’anima è stato Jung, primo fra gli psicoterapeuti ad asserire la presenza dello sconosciuto. Egli nei riguardi del disagio, afferma: “La depressione è il richiamo dell’anima di un individuo quando le si cambia la direzione del suo viaggio”. Da qui si evince quanto per l’evoluzione dell’umano, sia essenziale la CONNESSIONE con la nostra fonte primaria: l’Anima!

Che cosa sono venuto a fare su questa Terra, perché sono nato? cosa sono venuto a imparare? Perché a volte mi sento diverso dagli altri? Perché attraggo sempre la stessa tipologia di persone?  Perché ho tutto ma non sono felice? Non so ma, a volte è come se mi mancasse qualcosa…
Se nella vita ti è capitato almeno una volta di porti una di queste domande forse è arrivato il momento di ascoltare la voce della tua anima che ti parla e soprattutto che ti ama profondamente.
Prima della nostra nascita, nello stato di sola Coscienza, l’ anima di ciascuno di noi sceglie un progetto che poi vivremo sulla terra, un perfetto copione animico che racchiude le potenzialità della nostra evoluzione. Nel divenire al mondo, la nostra coscienza si addensa dando forma alla materia, questo ci fa dimenticare la nostra scelta. Da qui la nostalgia di un inspiegabile casa che ci aspetta e,  spesso un strano senso di estraneità e separazione da noi stessi e dal mondo che ci circonda. Ecco che Connettersi alla propria diventa ESSENZIALE per  risvegliare la memoria di quel progetto, andare a recuperare il senso della propria vocazione per sviluppare le potenzialità personali godendo della rendita del successo della propria anima.

La Psicologia Olistica, consapevole della certezza che ogni persona è un UNIVERSO, si rivolge all’ individuo con uno approccio metafisico tenendo presente il ciclo dell’integrazione Corpo, Mente e Anima. Nessuno aspetto elude l’altro, ne possiamo essere l’uno senza l’altro. Rivolge il suo sguardo metafisico al BISOGNO ANIMICO risalendo alla catena causale che ha creato il momento di impasse che la persona sperimenta.
Con Conoscenza e Coscienza accompagna l’individuo nell’esplorazione e nel riconoscimento dei propri Potenziali. L’aiuta a comprendere che il disagio che percepiamo non è un problema bensì un messaggio da parte della nostra anima che ci pone di fronte a un passaggio evolutivo e di grande TRASFROMAZIONE. Ci invita ad attivare le risorse animiche latenti per prendere in mano la propria vita, divenendone così protagonisti anziché spettatori. Non si ferma ad analizzare soltanto cosa è accaduto, questo è un concetto dualistico assai lontano dalla medicina quantica che invece vede l’uomo come componente essenziale delle stesse forze cosmiche che regolano l’universo. Oggi la terra vibra a nuove frequenze e queste ci attraversano continuamente modificando le nostre.
Le nostre esperienze sono assai diverse da quelle che sperimentavamo un tempo. Il tempo si dilata e si restringe contemporaneamente. Tutto è cambiato e tutto continua velocemente a Trasformarsi.

Ascoltando la nostra anima che ci parla, impariamo a diventare Creatori della nostra vita. Certo questo comporta una certa responsabilità ma questa è la differenza fra VIVERE e vivacchiare!

Il counseling dell’anima considera l'umano nella sua integrità CORPO-MENTE-SPIRITO, paradigma molto affine alla medicina quantistica dove ogni persona è considerata un UNIVERSO a sé. Essere Creatore della propria vita e non Vittima di essa: questo è uno dei capisaldi principali della Psicologia dell’anima.
Ti amo e ti ho sempre aspettato.
Sono qui per ricordarti chi sei veramente
Sono qui perchè grazie a Te
potrò vivere l'esperienza Terrena.
Lasciami vivere in Te,
lasciami respirare.
Sei un essere Meraviglioso.
Lascia andare drammi e paure,
fidati di me. La vita è GIOIA e ci attende.

La tua ANIMA 
In che modo possiamo ascoltare la voce della nostra anima?

Ogni volta che viviamo un’esperienza che ci crea una forte emozione, un disagio, un dolore, un dubbio.
Se ad esempio continuamente attiriamo persone che non ci rispettano, e questo ci crea molto dolore, non basterà analizzare il problema, non basterà rivendicarsi con azioni reattive. Sarà utile invece AGIRE, anziché re-agire. Ascoltare qual è il messaggio da parte dell’anima, magari chiedendosi: ma se l’altro non mi rispetta, cosa la mia anima mi sta facendo vedere?
Forse riflette l’aspetto di me che non si rispetta?
Quanto io rispetto me stessa? Me stesso?
Quell’aspetto che si presenta con il nome di DISAGIO, rabbia o altro, non è che una grande opportunità di evoluzione, non un problema. Un aspetto che reclama attenzione, un aspetto che reclama il bisogno di tornare a casa. Solo cosi l’integrazione può essere completa. Noi siamo un infinità di aspetti e questi si presentano attraverso le emozioni, disagi, confusione. Questi se non riconosciuti animicamente si ripresentano puntualmente, magari con abiti e nomi diversi ma, la lezione da comprendere resterà sempre la stessa.
Inizia da ora. AMATI!

"La depressione è il richiamo di un' anima che ancora non ha realizzato lo scopo della sua esistenza.”

Arrendersi alla consapevolezza di essere particella di Dio e espandersi nella totalità della propria Essità, sono le resistenze più comuni dell’umano che si RISVEGLIA. D’altronde va anche compreso: per secoli è stato manipolato da Credenze non sue, da False convinzioni, da Regole religiose, da Dottrine, da Dogmi, Dicotomie e Paure. Staccare gli spinotti dal cervello direttivo diventa a volte difficile, ma sempre più possibile.
Oggi l’Umano che si risveglia è consapevole che ogni Esperienza che ha vissuto è stata un opportunità evolutiva grazie alla quale arrivare qui, Ora, nel Nuovo Tempo. In questo preciso momento in cui l’evoluzione Umana vive una profonda Trasformazione. Al di là di quello ch i media vogliono far credere questo è il momento più bello per vivere sulla terra.
Ognuno di noi è portatore di un'unicità che chiede solo di essere vissuta, ma strada facendo ne abbiamo perso la memoria.
Aiutare l’altro a RICORDARE chi è: questo è il costrutto principale della Psicologia dell’Anima.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu